Biografia

Franco Anfuso è nato il 22 Luglio 1949 in Italia a Pontecagnano Faiano (SA), città ricca di storia e di testimonianze archeologiche della civiltà Picena, Sannitica, Greca ed Etrusca. Diplomato all'istituto d'arte "Filiberto Menna" di Salerno ha frequentato l'accademia delle belle arti di Napoli. La sua ricerca pittorica inizia nel 1965 spinta da una bramosia di esprimere attraverso la materia ed il colore, il tumulto dei sentimenti e delle passioni umane, dei pensieri e desideri manifesti o spesso reconditi e misteriosi.

Ha esposto in varie città d'Italia ed estere, è stato insignito di importanti premi e riconoscimenti: "Il Masaniello" di Napoli, il primo premio città di Viareggio, il primo premio "Fanum Fortunae" Fano Pesaro, La Targa della presidenza del consiglio nazionale "Maggio Romano" Campidoglio Roma, Premio "Iride" città della Cava dè Tirreni, Olimpic Art Sidney, Melbourne Goya Gallery , Eltham Wiregrass Gallery (Australia).

Della sua arte hanno scritto importanti esponenti del mondo artistico letterario quali Domenico Rea, Fortunata Trapanese, Antonio Uliano, Nicola Monaco, Gino Liguor, Ettore D'Ascoli, Jone Gaillard, Simonetta Magnani, Renato Ferro, Franco Nicolino, Luigi Avino ed altri ancora.  

È citato nel catalogo Bolaffi dell'arte moderna italiana Mondadori n° 19, nel catalogo "Censiarte Salerno", catalogo pittori Campani Catello Nastri, nel catalogo internazionale dell'arte curato dalla galleria "Alba" di Ferrara, che ha presentato alcune sue opere in importanti mostre tra cui l'Intenzionale d'Arte di Bari e l'Internazionale Kunstmesse art Fair Basilea Svizzera in collettiva con illustri nomi dell'arte mondiale.
Moltissime sue Opere figurano in Enti pubblici e collezioni private italiane, tedesche, venezuelane ed australiane.

La tecnica a lui più congeniale è quella della pittura ad olio su tela ma si esprime anche attraverso l'uso dei colori acrilici, della grafica, della litografia, della ceramica e della scultura, ha realizzato istallazioni e sculture di grandi dimensioni.     

"Dal profondo del mio intimo nasce pressante, a volte ossessionante la necessita di esprimere attraverso il colore e la materia, le sensazioni e le forti emozioni che, in ogni istante della Mia vita recepisce il mio spirito, anche in sogno."